Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo.

La protesi dentale è quel manufatto utilizzato per sostituire la dentizione originaria persa o gravemente compromessa.
Qualunque sia il tipo di protesi (corone, ponti, faccette, protesi totali mobili etc..) deve rispondere a 5 requisiti fondamentali:


Innocuità: la protesi deve essere fabbricata con materiali che non siano tossici per il paziente quindi biocompatibili con l'organismo.


Funzionalità: deve ristabilire un corretto rapporto tra gli elementi delle arcate dentarie in modo da restituire una corretta masticazione al paziente ed essere equilibrata da un punto di vista articolare senza ovviamente compromettere la fonetica del paziente.


Estetica: deve essere rivolta estrema attenzione all'estetica del sorriso del paziente, mimetizzando quindi i denti artificiali nel contesto del cavo orale, grazie a tecniche e materiali che li rendono del tutto simili per forma, colore e posizioni ai denti naturali.


Resistenza: le protesi devono resistere, nel lungo periodo, alle forze che si generano durate gli atti masticatori e all'usura che i fluidi presenti all'interno della cavità orale possono provocare.


Precisione: la precisone è requisito dal quale non si può prescindere in qualunque tipo protesi venga effettuata per la riabilitazione protesica del paziente.

 


 PROTESI DENTALI MOBILI: 

Con questo termine si intendono tutte quelle protesi fabbricate per sostituire intere arcate dentarie o parti di esse; si definiscono mobili in quanto devono essere rimosse con facilità dal paziente durante la giornata. Ne fanno parte le protesi totali, parziali, scheletriti con ganci o con attacchi.


 CORONE: 

Sono manufatti protesici per denti singoli dei quali almeno la radice è recuperabile. Si ancorano (cementano) o al dente opportunamente preparato (moncone) o ricostruito (perno endocanalare). Le corone, possono essere eseguite con una molteplicità di materiali a seconda delle varie situazioni cliniche che si presentano (metallo-ceramica, ceramica integrale, zirconia, disilicato di litio etc...)


 PONTI: cor impianto protesi200

Manufatti protesici nei quali l'elemento dentario perso, viene sostituito da una protesi che comprende anche gli elementi dentari adiacenti all'elemento mancante, che vengono per questo ridotti di dimensioni e protesizzati anch'essi. Possono interessare un intera arcata oppure due o più elementi; i materiali utilizzati per la realizzazione di queste protesi fisse sono pressoché gli stessi delle corone singole.

 


 CORONE SU IMPIANTO: impianto corona 200 

In questo caso la radice dell'elemento mancante viene sostituita da un impianto in titanio e su quale viene ancorato un moncone (abatement) sul quale viene cementato o avvitato l'elemento protesico (corona). Con gli impianti possono essere realizzate riabilitazioni di un singolo elemento mancate fino ad arcate complete.

 

 

 FACCETTE: 

faccette protesi200
 
 
 
 

Le faccette sono sottili lamine di vari materiali (composito, ceramica) che vengono cementate sulla superficie visibile dei denti anteriori. Gli elementi sui quali verranno cementate devono essere in precedenza preparati per poter accogliere le faccette, tuttavia tale preparazione è estremamente conservativa per il dente stesso perchè le porzioni di struttura dentaria eliminata è veramente minima con la conseguenza di una maggiore conservazione dell'elemento stesso.

Orario di apertura
     
LUN   09.30 - 13.00
  15.00 - 19.30
   
MAR   09.30 - 19.30
     
MER   09.30 - 13.00
  15.00 - 19.30
   
GIO   09.30 - 13.00
  15.00 - 19.30
     
VEN   09.30 - 19.30
   
SAB   09.30 - 13.00