Utilizziamo i cookie per essere sicuri che tu possa avere la migliore esperienza sul nostro sito. Continuando la navigazione, acconsenti all'utilizzo.

L'odontoiatria conservativa è quella branca dell'odontoiatria che si occupa della prevenzione, diagnosi e trattamento delle patologie che coinvolgono i tessuti duri del dente ( smalto,dentina, cemento) quali: carie, erosioni chimiche (acidi) abrasioni meccaniche (errato spazzolamento) e l'usura degli elementi dentari (parafunzioni,  serramento, bruxismo).

 

 Cos'è la carie? conservativa01

La carie è un processo patologico multi fattoriale, nella quale i batteri sono gli elementi preponderanti, che portano alla distruzione dei tessuti duri del dente.

Tali batteri colonizzano e aderiscano tenacemente alla superficie dentale formando, insieme ai residui alimentari, la placca batterica; se questa non viene eliminata quotidianamente attraverso una ottima igiene orale domiciliare, darà inizio ad un processo chimico-erosivo di demineralizzazione degli elementi dentali, dovuto ad una produzione di acidi da parte dei batteri stessi.

 

 Come si tratta una carie? conservativa02

Il trattamento viene effettuato mediante la rimozione dei tessuti cariati, demineralizzati o danneggiati e con la successiva ricostruzione della cavità per mezzo di materiali da otturazione (resine composite, cementi vetro-ionomerici) e con il fondamentale ausilio della DIGA di GOMMA. In alcuni casi specifici, qualora la cavità sia ampia, è possibile far realizzare i restauri (intarsi) al laborotario odontotecnico e successivamente cementato attraverso tecniche adesive.

Il trattamento conservativo è assolutamente indolore in quanto, se necessario viene effettuato sotto costante utilizzo di anestetico.

Orario di apertura
     
LUN   09.30 - 13.00
  15.00 - 19.30
   
MAR   09.30 - 19.30
     
MER   09.30 - 13.00
  15.00 - 19.30
   
GIO   09.30 - 13.00
  15.00 - 19.30
     
VEN   09.30 - 19.30
   
SAB   09.30 - 13.00